Saldatrici Web
  • Nostro Voto
5
Sending
User Review
4.2 (5 votes)

Credits: telwin.com

Cercando informazioni sul mondo della saldatura, avrete sicuramente incontrato il nome Telwin. SI tratta di un brand leader, tra i più popolari anche tra i principianti. Proprio rivolgendoci ai principianti abbiamo trattato il modello Telwin Force 125. Qui ci occupiamo della saldatrice sorella maggiore della 125, la Telwin Force 145, il modello immediatamente superiore nel catalogo Telwin.

La saldatrice fa parte della gamma di apparecchi entry level per imparare e sperimentare con la saldatura ad arco MMA, la classica saldatura con elettrodo. Non trattandosi di un apparecchio professionale non ci si devono aspettare risultati di altissimo livello, anche se la saldatrice ha una buona potenza ed alcune interessanti funzioni che permettono di crescere come saldatori, sperimentando anche con materiali difficili ed arrivando ad ottenere risultati importanti.

>> Controlla prezzo e recensioni su amazon <<

Partiremo come sempre da una visione di insieme dei dati tecnici dell’apparecchio per poi vedere cosa ci offre la Telwin insieme alla saldatrice Force 145 per chiudere infine con ciò che è più importante per prendere una decisione sull’acquisto: scoprire che cosa ne pensa chi già la usa basandoci sulle opinioni di chi l’ha comprata.

Telwin Force 145, le caratteristiche tecniche

La saldatrice Telwin Force 145 è un modello di saldatrice ad arco che adotta la tecnologia inverter, usando l’elettronica per sostituire il trasformatore nella gestione del flusso di corrente in ingresso. Per funzionare, la saldatrice ha bisogno di una rete elettrica da 230 volt e 3,5 kW, il che non la rende adatta a funzionare su alcune reti casalinghe. L’alternativa, in caso non si abbia accesso ad una rete con contatore da almeno 4 kW potrebbe essere quella di dotarsi di un generatore esterno da utilizzare durante le operazioni di saldatura. Infine, l’amperaggio massimo utilizzabile (dal quale dipende la capacità di saldatura dell’apparecchio) è di 130 Ampere.

Con Telwin Force 145 si possono usare elettrodi di diametro tra gli 1,6 ed i 3,2 millimetri, ancora un po’ limitati rispetto a modelli più performanti ma comunque sufficienti per la maggior parte dei lavori casalinghi.

Il ciclo di lavoro con l’elettrodo da 3,2 millimetri e l’amperaggio massimo è del 60%, con 6 minuti di lavoro ogni 10 di utilizzo. I 4 minuti restanti sono quelli che servono all’apparecchio per raffreddarsi, operazione da fare a saldatrice accesa come indicato dal produttore.

Gli elettrodi, anche se leggermente limitati nel diametro, non sono limitati per quanto riguarda la tipologia: la saldatrice inverter Telwin 145 lavora agevolmente con elettrodi rutilici, cellulosici o basici, in acciaio e ghisa, dando la possibilità al saldatore di sperimentare e lavorare su moltissimi materiali, anche difficili.

Utili al saldatore esperto ed a maggior ragione a quello principiante, Telwin 145 presenta alcune interessanti funzioni ormai standard nel mercato delle saldatrici inverter: arc force ed anti stick per evitare incollaggi dell’elettrodo al bagno di fusione che lo rovinerebbero e hot start, per alzare la potenza settata per il tempo necessario a far scoccare il primo arco di saldatura.

Proprio il settaggio è molto semplice, simile a quella degli altri modelli della gamma Force, il 125 ed il 165, che consentono anche al principiante di poter iniziare a saldare fin da subito. Ed iniziare a saldare fin da subito è possibile anche grazie alla dotazione di serie che fornisce la Telwin con l’acquisto di questo modello, come vedremo adesso.

Telwin 145, cosa c’è nella confezione

Come appena accennato, Telwin fornisce all’acquisto tutto l’indispensabile per iniziare a saldare ad eccezione degli elettrodi: la confezione contiene tutti i cavi necessari, la pinza per l’elettrodo, la pinza di massa. Si può scegliere se avere la saldatrice inverter Telwin 145 in valigetta per il trasporto in cartone oppure in plastica, nel qual caso la casa produttrice aggiunge anche una martellina per la rimozione della scoria.

Credits: telwin.com

Nel caso si voglia acquistare insieme anche l’attrezzatura per la protezione, l’azienda ha previsto un kit comprendente una maschera, molto semplice ma che adempie al suo ruolo. Questa soluzione è da preferirsi nel caso si inizi da 0, tenendo conto che più si va avanti bisognerà dotarsi di una moderna maschera autoscurante con schermo a cristalli liquidi.

La saldatrice è in generale di buona qualità di fabbricazione, facilmente rivendibile in caso si abbia conferma che la saldatura fa per noi e vogliamo dotarci di uno strumento più evoluto che ci permetta di ottenere risultati di qualità più alta o di sperimentare tecniche di saldatura avanzate come la saldatura TIG con elettrodo di tungsteno.

Telwin 145: opinioni di chi già la possiede

Nel mercato delle saldatrici Telwin Force 145 è un prodotto molto venduto, molto popolare tra coloro che si avvicinano alla saldatura o che cercano un apparecchio affidabile per fare dei piccoli lavori casalinghi.

L’apparecchio è ritenuto buono, più potente e che quindi permette più libertà (anche di imparare) rispetto al meno potente Force 125. Rispetto alla sorella minore però Telwin 145 potrebbe fare più fatica a funzionare sulla rete elettrica casalinga, anche se nei forum è possibile leggere di utenti che la adoperano tranquillamente nella loro officina di casa.

>> Controlla prezzo e recensioni su amazon <<

La qualità della saldatura è buona, sia meccanicamente che esteticamente, i 130 Ampere disponibili sono sufficienti per lavorare con tutti i materiali più comuni pur non potendo agire su grossi spessori, visto anche il limite del diametro massimo degli elettrodi fissato a 3,2 millimetri. Alla luce di questi dati, il ciclo di lavoro del 60% è buono ma non eccellente: se da un lato è vero che è un dato in linea con i modelli più veloci, dall’altro è vero che stiamo lavorando con spessori e potenze limitate.

Concludendo, il modello è ottimo per chi vuole avvicinarsi alla saldatura in modo ambizioso. Rispetto ad altri modelli utili solo per imparare, Telwin Force 145 permette anche di iniziare a fare i primi semplici lavori professionali mano a mano che si va avanti con l’apprendimento.

È un apparecchio che useremo sicuramente per qualche anno, prima di passare ad un modello più potente che magari ci permetta di sperimentare con elettrodi in tungsteno. O, in alternativa, potremmo anche capire che la saldatura per noi è un bellissimo hobby per fare piccoli lavori in casa, nel qual caso Telwin 145 ci accompagnerà potenzialmente per sempre!